Premiazione Premio AgoràL'agenzia Skerma e la Diocesi di Caltanissetta, con il VII Festival della Comunicazione, si sono aggiudicati l'argento regionale, della XXVI edizione del Premio Agorà, per la migliore campagna sociale.
Il primo premio assoluto di categoria ‘Agorà Oro Nazionale’ se lo è aggiudicato l'agenzia Sottosopra di Milano con la pubblicità del Collare Scalibor (cliente MSD Anima Health), mentre il primo premio assoluto di categoria fra le regioni 'Oro regionale' è andato all'Agenzia Area Italia di Parma per il prodotto Detrazione fiscale al 50% (cliente CMA Reggio Emilia).

Tutti sappiamo che incrementare la Customer Retention è obiettivo fondamentale nel mondo del marketing, anche dell’email marketing. Infatti, come ci è ben noto, acquisire un nuovo cliente costa sei volte in più rispetto a mantenerne uno già acquisito.
Cosa fare allora per mantenere i contatti con il consumatore senza essere invadenti, ma facendolo sentire considerato?

Non basta la ragione: quel che conta sono i sensiSono sempre di più le aziende che percepiscono l'importanza del marketing sensoriale e che riescono a farne uno strumento fondamentale del loro business. Il marketing tradizionale ha ormai perso d'importanza. Esso era focalizzato su "features and benefits" di prodotti e servizi, puntando sulla valutazione razionale dei consumatori. Nel mercato attuale il consumatore è circondato da una miriade di prodotti, che lo rendono confuso, ma allo stesso tempo più competente e preparato nelle decisioni d'acquisto.

concept-storeTradizionalmente inteso come luogo dove si entra per acquistare ciò di cui si ha bisogno, il punto vendita ha subito negli anni notevoli trasformazioni.
Non è più sufficiente considerarlo un luogo d’acquisto. Da “point of purchase” diventa “point of permanence”. Che vuol dire? Stressato dai frenetici ritmi di vita, più consapevole dell’importanza del ruolo che investe nella società post-moderna, desideroso di vivere esperienze di consumo gratificanti, emozionanti, che lo stupiscano e lo rendano soddisfatto, il consumatore odierno vive lo shopping come momento di rilassamento e appagamento sensoriale.

pubblicità-internetUna partenza debole e una ripresa ancora lontana per il mercato pubblicitario. Secondo gli ultimi dati Nielsen, il giro d'affari della pubblicità in Italia a gennaio si attesta nel suo complesso a 452,9 milioni di euro, in calo del 15,3% rispetto a gennaio
2012, registrando una perdita di 82 milioni di euro. Dato alquanto negativo se si considera che si era in piena campagna elettorale. Se si vuol vedere il bicchiere mezzo pieno, è invece un dato in lieve crescita rispetto al -18% del dicembre 2012 e si tratta di un trend di riduzione della decrescita.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi altre informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione