AdvertisingSecondo il report di AdAge “World’s 100 Largest Advertisers”, i 100 principali inserzionisti del mondo hanno aumentato nel 2016 la spesa pubblicitaria del 3,4% a 267 miliardi di dollari

I 100 principali inserzionisti del mondo hanno aumentato nel 2016 la spesa pubblicitaria del 3,4% raggiungendo i 267 miliardi di dollari.

Lo rivela il report di AdAge World’s 100 Largest Advertisers, dal quale si evince che Procter & Gamble è ancora la realtà che investe a livello globale il budget più alto in pubblicità. Aumenta inoltre il peso della Cina sul mercato globale: quattro dei più importanti inserzionisti al mondo sono infatti realtà del paese della Grand Muraglia.

Procter & Gamble, Samsung e Nestlé sono i più grandi inserzionisti a livello globale

P&G ha dunque mantenuto il primo posto della classifica, spendendo circa 10,5 miliardi di dollari in pubblicità e altre attività di marketing nel 2016. Secondo posto per Samsung Electronics con 9,9 miliardi, in terza piazza Nestlé con 9,2 miliardi.

adage investitori 2016La lista di Ad Age comprende dieci aziende del digitale, tra cui Amazon, Tencent, Alibaba e Rakuten che lo scorso anno hanno incrementato complessivamente i budget pubblicitari del 25,8%. La crescita delle altre novanta realtà si ferma invece all’1,7%. Inoltre, tra le aziende della top 100, sessantacinque hanno mostrato crescite degli investimenti. Amazon è salita all’undicesima posizione, con una spesa di 5 miliardi di dollari davanti a nomi come Ford Motor, Coca-Cola e McDonald’s.

L’automotive è la categoria che investe di più nel mondo, con 17 aziende che hanno speso complessivamente 51 miliardi di dollari. Seguono i prodotti per la cura della persona e per la casa, con 13 inserzionisti che hanno investito 48 miliardi.

La classifica comprende 46 aziende con sede in Nord America, 31 in Europa e 23 in Asia.

La Cina è il secondo mercato pubblicitario al mondo

Come anticipato sopra, quattro dei principali inserzionisti a livello globale sono cinesi, con una crescita complessiva dell’investimento del 20%. Alibaba ha speso in adv 1,3 miliardi di dollari, con un incremento del 50% che lo fa attestare come la società con la crescita più rapida della classifica, seguita di poco da Tencent con un budget di 1,4 miliardi a +48%. 1,6 miliardi di dollari è il budget del Gruppo automobilistico L SAIC Motor, in aumento del 4%, mentre Yili Group, del settore lattiero-caseario ha tagliato il suo investimento.

Queste cifre fanno attestare la Cina come il secondo mercato pubblicitario al mondo: secondo le stime di Zenith, la spesa pubblicitaria del Paese, che è cresciuta dell’8,7% nel 2016, quest’anno è destinata a salire del 7,4%, a 80,5 miliardi di dollari.

La classifica si basa sulle stime del datacenter di Ad Age e sui dati societari delle aziende, tenendo conto di tutte le attività pubblicitarie, dalla tv, ai punti vendita, dai social media al mobile.

(Engage)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi altre informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione